Under 18, sconfitta al fotofinish

Nella giornata di sabato è andata in scena l’ultima partita della fase a gironi, per quanto riguarda il calendario dell’Under 18 maschile. Per la squadra del C.T. L’Aquila si è trattata di una sconfitta, la seconda consecutiva, che l’ha condannata all’eliminazione.

Dopo la sfortunata trasferta di domenica scorsa, persa a causa del ritiro di un doppista per infortunio, la formazione aquilana era partita alla volta di Castel di Sangro con le migliori intenzioni, inseguendo fino all’ultimo la possibilità di qualificazione alla fase successiva. Si prefigurava uno scontro alquanto equilibrato tra le due formazioni nonostante la particolare superficie di gioco, dove i padroni di casa partivano senz’altro avvantaggiati.

Così è stato, di certo non per il primo periodo di ciascuna partita, quando i nostri atleti hanno dovuto fare i conti con la velocità del campo in gomma. Nel primo singolare Pietro Cocciolone non è riuscito ad opporre una grande resistenza all’avversario odierno, riuscendo a vincere solo un game durante l’intero match. Ciò è anche stato dettato dal fatto di una discreta differenza di classifica tra i due giocatori.

Cinotti V. (CdS) d. Cocciolone P. (AQ)  6/0 6/1

Il singolare successivo ha visto scendere in campo le prime due teste di serie del torneo, entrambe di terza categoria. Ne è uscito fuori un’incontro equilibrato dove l’aquilano Andrea Picchione, dopo aver ceduto abbastanza nettamente il primo parziale, si è rimesso subito in carreggiata rendendo pan per focaccia al suo avversario. Alla fine nell’ultimo set, il più equilibrato, l’ha spuntata l’aquilano concretizzando un’eccezionale remuntada.

Picchione A. (AQ) d. Casciato L. (CdS)  1/6 6/2 6/4

Il doppio decisivo è stato ancora più equilibrato tanto da concludersi solamente nel super tie-break a 10 punti, nel terzo set. Entrambi i set precedenti sono stati giocati alla pari e solo un break ne ha deciso le sorti. Il primo, giocato a oltranza, ha premiato gli atleti castellani, bravi a prendere le distanze nel finale di set. Il set seguente è stato giocato meglio dai tennisti del capoluogo e il risultato li ha premiati, rimandando il discorso al terzo e decisivo set, dove nel tie-break decisivo ha avuto la meglio la formazione di casa.

 Casciato L./Cinotti V. (CdS) d. Picchione A./Cocciolone P. (AQ)  7/5 4/6 10/7

La vittoria alla fine qualifica i castellani, a punteggio pieno nel girone. Per il C.T. L’Aquila il sogno finisce qui, ma con la consapevolezza di essersi giocati fino all’ultimo la qualificazione che magari con un pizzico di fortuna in più, anche nella precedente giornata, sarebbe potuta arrivare.

S.M.

Lascia un commento