43280687_1871639419593366_6434893575380533248_n

Serie A2, esordio col botto e vittoria in casa

Buona la prima per la squadra di Serie A2 del Circolo Tennis L’Aquila che si impone all’esordio contro il C.T. Rocco Polimeni di Reggio Calabria con il netto score di 5 punti ad 1. Sulla carta il successo non era affatto scontato ma i giocatori, spinti anche dal numeroso pubblico intervenuto, sono riusciti ad ottenere fantastiche vittorie fino alla definitiva affermazione durante i doppi. I primi match ad andare in scena in mattinata sono stati quelli di Andrea Picchione e Enrico Iannuzzi, entrambi classifica FIT 2.4. Il primo, schierato come numero 3 della formazione, se l’è vista contro il 2.6 Francesco Veneziano, prodotto del vivaio calabrese. Il match ha avuto poco da raccontare, se non l’evidente differenza tecnica tra i due, che non ha impiegato molto ad emergere e a riflettersi sul punteggio. Una partita comunque approcciata nel modo giusto da Picchione che non ha sottovalutato l’ostacolo e ha disputato il suo match. Dopo 59 minuti di gioco e un doppio 6-1 il C.T. L’Aquila si è trovato subito avanti di un punto nella serie.

Il match di Enrico Iannuzzi, invece, ha visto dall’altra parte della rete il 2.3 Andrea Grazioso, tennista dal grande bagaglio tecnico, dotato di un grande servizio e di un buon tocco. Il primo set ha visto dominare il tennista calabrese, tanto da lasciare appena un game al suo avversario. Nella seconda frazione è partito meglio Iannuzzi, che ha iniziato a trovare maggior profondità con i colpi e una maggiore efficacia delle sue sortite a rete, vero e proprio marchio di fabbrica dell’avezzanese. Ne è scaturita una grande battaglia con Iannuzzi capace di passare avanti strappando il servizio al suo avversario in avvio di set e di mantenere tale distacco fino alla conclusione del parziale. Nel terzo set l’equilibrio è regnato sovrano e solo un piccolo passaggio a vuoto di Grazioso nel nono game ha permesso a Iannuzzi di piazzare un break pesantissimo che l’ha portato dopo il cambio campo a servire per il match. Una pura formalità per il giocatore di casa, che ha portato in cascina il secondo punto della giornata per il Circolo aquilano.

Nel campo adiacente era da poco iniziato il match tra Alberto Iarossi, classifica 2.8, e Simone Bono, il 2.6 classe 2002 della formazione ospite. Inizio di match dalle mille emozioni, con un susseguirsi di break e controbreak a fare a padrone. Di grande livello il tennis messo in campo dai due, sia a livello tecnico che fisico con punti mozzafiato. Si è arrivati dopo un gran lottare al tie-break, che ha visto l’aquilano andare sotto di un mini-break per diverse volte ma mantenendo sempre alta la concentrazione che gli avrebbe permesso poi di recuperare. Così è stato e da un parziale di 4-1 è poi arrivato a servire per il set sul 7-6, riuscendo a far suo il successivo punto e il primo parziale. Alla ripresa delle ostilità il suo avversario non ha ceduto di un millimetro cogliendo forse alla sprovvista Iarossi, che aveva speso moltissimo nel primo set in quanto a energie fisiche ma soprattutto mentali. Un paio di episodi hanno visto scivolare via il parziale in favore di Bono, che ha chiuso velocemente per 6-1. Il set decisivo non ha preso la stessa piega del precedente, tanto da decidersi spesso in game ai vantaggi e, infine, in un solo determinante break in favore del tennista calabrese. 6-4 il risultato finale in suo favore, che ha portato il primo punto per gli ospiti, ma che non cancella la buona prestazione di Iarossi, che ha continuato a lottare fino all’ultimo.

Il match di cartello di giornata doveva essere quello tra Gianluca Di Nicola, 2.1, e Michael Linzer, 1.19 con un best ranking ATP al numero 236. L’austriaco, però, è stato fortemente condizionato da un infortunio che non gli ha permesso di servire con efficacia e che lo ha limitato nel gioco. 6-0 6-1 il netto parziale in favore di Di Nicola in appena 41 minuti di gioco, sufficienti però per mostrare al pubblico punti di grande spessore tecnico. Dopo la pausa per il pranzo, intorno alle 14.30 si è ripartiti con i doppi. Alla formazione aquilana bastava un punto per ipotecare la vittoria, da qui la scelta di schierare i doppi Di Nicola/Iannuzzi e Iarossi/Picchione, già ampiamente collaudati nelle scorse stagioni. In entrambi i casi è arrivata la vittoria, con un parziale più combattuto nel primo caso, quando la coppia tutta avezzanese ha superato per 6-4 7-6 quella formata da Grazioso e Veneziano. Decisamente più netto lo score dell’altro match, che ha visto opposta la coppia Iarossi/Picchione a quella formata da Linzer e Bono: appena 3 i game lasciati agli ospiti per un totale di 45 minuti di gioco. 5-1 dunque il risultato finale della giornata, che proietta la formazione aquilana in vetta alla classifica, in attesa della trasferta di Bologna di domenica prossima, dove l’obiettivo sarà fare nuovamente risultato.

S.M.

risultati_a2_07_10

Tutti i risultati degli incontri