Banner Circolo Tennis

Serie A2: arriva la sconfitta a Lecco, la salvezza passa dal doppio confronto con Trento

Netta sconfitta quella rimediata dalla squadra di Serie A2 del CT L’Aquila in quel di Lecco. Nel primo turno dei play-out è infatti la squadra lombarda a spuntarla con il punteggio di 4 punti a 0. Confronto che vedeva gli avversari leggermente favoriti in partenza non tanto da un punto di vista di classifiche quanto per il fattore casa, non indifferente visto il rapidissimo e inusuale manto di gioco su cui si è consumata la disfatta aquilana. Ora le chance di salvezza sono tutte riposte nel doppio confronto con il CT Trento, sesta classificata del primo girone, in cui ogni singolo match sarà fondamentale per il risultato finale. Nel match di andata la squadra rossoblù giocherà in trasferta presso il circolo trentino, mentre il 9 dicembre l’appuntamento sarà in casa nell’ultimo match dell’anno che decreterà l’esito finale del campionato.

Nel confronto odierno non è arrivata nessuna vittoria nei quattro match di singolare disputati, ma in alcuni casi sono stati degli episodi a decidere l’esito degli incontri. Nette e senza appello le sconfitte subite da Andrea Picchione e Alberto Iarossi, rispettivamente per mano di Marco Crugnola, ex 165 del mondo, e di Jonata Vitari, esperto tennista con classifica FIT 2.4 ma con un passato da 2.2. Uno spiraglio sembra venire nel match giocato da Enrico Iannuzzi contro il giovane 2.4 (ma virtualmente già 2.2) Ottaviano Martini: l’avezzanese riesce a far suo con maestria il tie-break del primo set ma nel secondo non riesce a replicare il risultato, stavolta perdendo proprio al tie-break in quel parziale. Nel terzo set è Martini a prendere il largo per primo, trovando in più di un’occasione il break. Iannuzzi si avvicina più volte a trovare il controbreak, l’ultima volta proprio sul 5-2, quando è arrivato al break point, pur senza riuscire a trasformarlo, prima di cedere per 6-2 al tennista lecchese. Nel quarto singolare, l’ultimo che avrebbe potuto riaprire la serie, Gianluca Di Nicola ha affrontato Lorenzo Frigerio, attuale 672 del mondo ma con un recente passato da numero 300. L’avezzanese inizialmente ha perso il servizio, salvo rientrare poco dopo in partita e trascinare il set al tie-break. Qui alcuni punti hanno indirizzato l’andamento del parziale, infine vinto dal lombardo per 7 punti a 4. Nella seconda frazione Frigerio ha preso con il passare dei game sempre più il sopravvento, riuscendo a trovare il break decisivo per la vittoria dell’incontro e decretando la salvezza per il proprio club.

Per il Circolo aquilano ci sarà ancora da sudare nei prossimi due match per cercare di mantenere la categoria. L’impresa non sarà facile vista la squadra che potrà mettere in campo il CT Trento, costituita, tra gli altri, dal 2.1 Carlos Boluda Purkiss e dal 2.2 Patrick Prader. L’importante, come già detto, sarà portare a casa il maggior numero di punti possibile, per giocarsi tutte le carte a disposizione nel match di ritorno in casa del 9 dicembre prossimo.

S.M.

Cattura